Milano Lifestyle intervista Samuele Bernardini, Presidente delle “Librerie Indipendenti Milano”

By on 21 dicembre 2015
Crediti: LIM

La LIM, Associazione delle Librerie Indipendenti di Milano, nasce nel 2013 con lo scopo di rilanciare il mestiere del librario e il suo rapporto diretto con il cliente. Milano Lifestyle ha intervistato il Presidente Samuele Bernardini per conoscere meglio l’associazione e il grande impegno nella promozione della lettura.

Quando la LIM?
L’idea di un network di librerie indipendenti milanesi nasce nell’estate del 2012. Un’idea figlia della crisi economica di questi anni che ha reso tutti consapevoli della necessità di unire gli sforzi per allargare la platea dei lettori che in Italia sono troppo pochi e che continuano a diminuire. Una risposta che potrebbe apparire difensiva, ma che contiene nella nostra iniziativa anche una versione positiva: la volontà di far conoscere l’esistenza e le peculiarità delle librerie indipendenti e la necessità di rilanciare il mestiere del libraio. Dopo un po’ di incontri necessari per chiarire obiettivi e priorità, l’associazione è stata costituita nel 2013.

Il 23 ottobre 2015 siete stati tra i firmatari del “Patto di Milano per la Lettura”, quali saranno le prime iniziative che verranno messe in atto?
Il “Patto” vuole essere uno strumento di promozione del libro e della lettura che a Milano mette in rete istituzioni pubbliche e soggetti privati. Cioè chi scrive, produce, vende, presta, conserva, traduce e legge i libri. Sembrerà banale, ma non lo è ed è la prima volta che succede. Insomma un altro esempio di come unire gli sforzi per alzare la percentuale di lettori che purtroppo è ferma a un modestissimo 41,4% (quota di popolazione che ha letto almeno un libro negli ultimi 12 mesi). A breve sarà disponibile un sito web che consentirà di raccogliere le iniziative milanesi già in programma per i prossimi mesi e a favorire il confronto sulle cose da fare.

La LIM è davvero molto presente sul territorio attraverso numerose iniziative
L’estate scorsa abbiamo organizzato un’iniziativa specifica nostra: il GIOCA LIM – Il gioco dell’Oca delle LIM – Librerie Indipendenti Milano. Lo scopo era quello di promuovere, attraverso un gioco a premi, la conoscenza delle diverse Librerie associate incentivando la visita a quante più Librerie possibili. Siamo partner di “Bookcity”, partecipiamo a manifestazioni varie di sostegno alla lettura come “Letti di notte” e “Io leggo perché”, sosteniamo iniziative come il “Premio Edoardo Kihlgren Opera Prima Città di Milano” la cui giuria è composta anche da numerosi studenti delle scuole superiori di Milano e Zanzaunlibro, una raccolta di libri nuovi per le biblioteche del carcere di San Vittore. In quanto associazione, partecipiamo a incontri e convegni di settore in occasione di manifestazioni come “Portici di carta” a Torino, la “Fiera del libro” di Bergamo, “Pralibro” in Piemonte, “Book Pride” a Milano.

Perchè un lettore dovrebbe preferire una libreria associata LIM ad un’altra?
Perché quando entri in una Libreria Indipendente Milano ti accoglie un libraio o una libraia che ama leggere e sceglie i libri che propone, che è capace di consigliarti, di confrontarsi con te, di seguirti nel tuo percorso di lettura, soddisfacendo le tue esigenze di lettore.

Negli ultimi anni come si è evoluto il mercato dei libri?
Tra crisi economica e sfida digitale, il mondo dei libri ha subito una contrazione di pubblico e di vendite. Minori disponibilità di spesa delle famiglie e maggiori distrazioni e diversificazione nell’uso del tempo libero hanno prodotto una situazione difficile che ha fatto chiudere molte imprese editoriali (riviste e periodici, editori, librerie) e messo in difficoltà anche la rete della distribuzione. Tuttavia la produzione di libri resta alta, diversificata e di buona qualità. A mio parere bisognerà affrontare al più presto due nodi importanti.
Il primo è un maggiore equilibrio tra offerta e domanda di libri nuovi: dobbiamo allungare la vita in libreria dei libri nuovi. Spesso è l’editore il maggiore concorrente di se stesso proponendo troppi titoli che costringono il libraio a un turnover troppo rapido delle novità.
Il secondo è una certezza dei margini di redditività dell’impresa bloccando una insensata guerra di sconti e proposte promozionali. Per un bene così particolare come il libro, l’interesse del consumatore non è necessariamente “comprare il massimo al costo minimo”, ma avere garantita la pluralità di proposte editoriali per esercitare un reale “diritto di scegliere che cosa leggere”. Il mondo dei libri è come un organismo vivente che ha bisogno anche di piccole parti per comporre corpi più grandi.

Si dice che la tecnologia possa mettere in crisi la carta stampata, è davvero così secondo voi?
Solo in parte. La crescita della vendita di ebook è reale, ma non nei termini che si pensava qualche tempo fa, e riguarda soprattutto la stampa periodica. I libri di carta hanno ancora un lungo e speriamo grande futuro e potranno convivere con la nuova realtà dei libri digitali.

Come descrivereste il lettore tipo del 2015?
Mi auguro che sia curioso per le cose che non conosce e desideroso di capire meglio il mondo in cui vive. Ma che abbia anche voglia di fare una bella esperienza e riservarsi ogni giorno un momento piacevole per sé . I libri fanno questo effetto. Basta provare.

Milano Lifestyle è un sito che parla della Lombardia e di Milano, ci consigliereste un libro che racconta e parla della nostra città?
Il libro di Massimiliano Chiavarone, “Com’è bella la città: Milano raccontata dai suoi protagonisti” oppure quello di Delio Tessa “La bella Milano”. Poi c’è sempre il classico “Milano in mano” di Guido Lopez, ora in edizione aggiornata da Fabio Lopez. Ma inviterei lettrici e lettori ad entrare nelle nostre librerie per scoprire quanti libri ci raccontano e ci fanno scoprire la nostra Milano.

One Comment

  1. Pingback: Scrive per Crozza, scriveva su Cuore, e adesso scrive anche gialli pieni d’ironia su Milano | Milano al quadrato

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *